Biliardo

“Vale più la pratica della grammatica” dicevano una volta…

Nel biliardo questa regola andrebbe scolpita nell’oro: per tante nozioni che ho imparato (e sto imparando), una sola serata nella “Tana delle Tigri” (CBS Vezzola a Lumezzane) mi ha insegnato che solo con la concentrazione costante e l’allenamento si possono ottenere risultati e ogni minimo errore o cedimento può determinare l’esito di una partita: un millimetro si trasforma in centimetri, un centimetro si trasforma in un filotto per l’avversario.

Per il momento ho 3 piccoli problemi (per la precisione due femmine e un maschio) che mi impediscono di allenarmi con costanza.

Quanto alla concentrazione voglio vedervi voi con un’orda di vecchietti assetati di sangue che guardandovi sbagliare biglia da dietro il vetro scuotono all’unisono la testa, fissandovi con aria di commiserazione.

Alla prima che vinco pago da bere a tutti!