8 anni fa

Il 9 Gennaio 2007 Steve Jobs annunciava la rivoluzione industriale del terzo millenio, che ha cambiato, nel bene e nel male, la nostra vita e le nostre abitudini; ha spazzato via interi settori produttivi e ne ha creati di nuovi. Ha cambiato il nostro modo di rapportarci ad Internet, mettendola nelle nostre tasche al costo e alla stessa portata di un caffè. Ha risolto problemi e creato opportunità, ma ci ha anche esposto a pericoli e invasioni nella nostra privacy. Ci ha fornito strumenti potentissimi dalle infinite possibilità, che come tali richiedono competenza, pratica e iniziativa per poterli sfruttare al meglio, secondo le proprie esigenze e necessità. 
Sorrido quando sento certi discorsi: l’accesso alla conoscenza è la via per la libertà, per il progresso e per il miglioramento della nostra umanità. Mai dimenticare però che un nuovo territorio va esplorato con il giusto equipaggiamento, con una appropriata preparazione e con un rinnovato spirito di adattamento, senza mandare nessuno allo sbaraglio. 
Il problema non è un minore che usa facebook, ma che qualcuno gli permetta di postare qualunque cosa senza guidarlo. La tragedia non è solo un video virale che rovina la vita ad un’adolescente, ma anche il fatto che quell’adolescente non abbia la consapevolezza che partecipare a certi eventi o feste oggi è come essere in uno show documentato in real-time 24h/24. 
Pensare di tenere al sicuro la nostra privacy oggi, rifiutando e criticando l’uso di smartphone, tablet e social network, è come negli anni 80 e 90 non fumare per non rovinarsi i polmoni e poi andare a ballare in certi locali che facevano impallidire la nebbia padana.
Poi è molto d’aiuto scegliere lo strumento giusto (diffidare sempre delle imitazioni) 😉

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=t4OEsI0Sc_s?rel=0]

8 anni fa

Un pensiero su “8 anni fa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *